Sambuco lebbio e rovi di more

In Agro Pontino può capitare di incontrare piante di sambuco lebbio, chiamato anche ebbio o sambuchella (Sambucus ebulus). Il sambuco lebbio ha foglie imparipennate, lanceolate e seghettate. Non si deve confondere con il sambuco comune (Sambucus nigra). Mentre quest’ultimo è un vero e proprio albero, l’ebbio si presenta come un cespuglio di uno o due metri. Inoltre i frutti del sambuco comune pendono verso il basso, mentre le bacche dell’ebbio tendono verso l’alto (salvo poi ripiegare verso il basso a causa del peso, ma mai afflosciarsi come nel caso del sambuco comune). A differenza di quelle del sambuco buono, le bacche dell’ebbio sono velenose, vengono usate solo per inchiostri e coloranti.

Spesso l’ebbio cresce tra i rovi di more (Rubus fruticosus), le sue bacche da lontano possono confondersi per il colore con le bacche di more. E’ quindi importante che soprattutto i bambini imparino a notare la differenza tra le more e le bacche del sambuco lebbio.

LUNITEPO_more-lebbio-RID
A sinistra sambuco lebbio, in alto a destra more

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...